domenica 1 luglio 2012

Libri recuperati. 23. I colori

Libri che non avevamo segnalato perché il nostro blog non esisteva ancora. Libri che abbiamo segnalato altrove. Libri che meritano comunque di essere segnalati e ricordati. Libri mai usciti in Italia. Libri memorabili per testi e immagini. Libri.


23. Luigi Veronesi. I colori

Libro 'recuperato' molte volte, questo Colori di Luigi Veronesi, che fu preparato dal grande artista nel 1945, riproposto da Rosellina Archinto per la Emme nel 1978 e poi nel 1997 da Corraini.

Nella storia poetica ed elegante dei rettangolini, triangolini, dischi che giocano e si sovrappongono sulla pagina bianca c'è il ricordo dei due quadrati di El Lissitskji e l'anticipazione del Piccolo blu e Piccolo Giallo di Leo Lionni.
C'è anche la consapevolezza di come la grafica possa assumere, di per sè e in maniera autoreferenziale, una valenza narrativa assoluta.



Nel silenzio di un quadrato bianco un bel triangolo giallo si ferma a riposare.



Subito il suo fratellino lo raggiunge; i triangoli diventano due, 
e stanno cheti e buoni dentro la calma luce del quadrato.



A un tratto che succede? Un'ombra, un'ombra grande e scura viene avanti, minaccia...
un grosso disco azzurro entra nel quadrato e rotola verso i triangoli.
La pace è finita.



I poveri triangoli, spaventatissimi, tentano di scappare di qua e di là, 
ma il disco azzurro, grande e grosso e senza punte, corre più di loro e riesce a fermarli.



Acchiappa il triangolo più grande e... meraviglia! 
Appena lo tocca si sovrappone a lui, ecco che il suo colore 
si fonde col giallo e diventa verde.



E mentre il triangolino giallo sta cercando di capire come mai 
il fratello più grande abbia cambiato colore, ecco che dall'alto spuntano, 
vispi vispi, due rettangolini rossi.



Altri vengono su dal basso, una vera brigata di monelli 
che hanno voglia di giocare.


Tutti si mettono a correre verso il gruppetto giallo verde azzurro
e accade un altro fatto misterioso: il primo rosso che arriva, 
appena incontra il giallo cambia colore: il giallo con rosso diventa arancione.

Ma le meraviglie non sono finite. Allegri e felici del loro gioco magico rettangoli 
e triangoli si rincorrono e si accavallano per creare nuovi colori; 
infatti un rettangolino rosso va sul disco azzurro e diventa viola.



Un altro più coraggioso si spinge fin sul verde, ma, poverino, 
gli succede una disgrazia: i colori quando son in tre si arrabbiano 
tanto che si ammalano e muoiono; e quando i colori muoiono tutto diventa nero
Così dove il rosso va sul verde, che è già formato dal giallo e dall'azzurro,
diventa neronero come il carbone...



...nero come la paura. È prepotente il nero ed è più forte 
di tutti i colori; diventa sempre più grande...


... sempre più grande...



... fin che nasconde tutti i colori e li fa scomparire.



E quando è scomparso anche il quadrato bianco tutta la pagina diventa nera.
Nera come il buio della notte.


Luigi Veronesi, I Colori, Corraini, 1997 (2007, sec. ed.), euro 18,00.


1 commento:

  1. sergio traquandi2 luglio 2012 00:34

    Propongo l'adozione obbligatoria per tutte le scuole del regno, magari per risparmiare la lettura può essere fatta durante l'ora sostitutiva di catechismo?

    RispondiElimina